sabato 5 marzo 2011

Prevalenza demenze e utilizzo farmaci: Report 2009-2010 della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG)

Nel report vengono presentati alcuni dati rispetto alla prevalenza e management delle patologie con maggiore impatto sociale tra cui troviamo anche le demenze. Di ognuna delle classi di malattie vengono presentati i dati di prevalenza stratificati per regione, sesso, anni, fasce di età e quelli rispetto alla prevalenza d'uso dei farmaci sempre stratificati.
Per quando riguarda i farmaci quelli presi in considerazione sono gli Anticolinesterasici, altri farmaci demenza, antipsicotici atipici e altri antipsicotici.
La prevalenza delle demenze (anche se nel documento si parla al singolare!) è in aumento di 0,1% all'anno, raggiungendo nel 2009 1,8%, rivelandosi maggiore per le donne (2,3%). La Sardegna risulta essere nella fascia più bassa di prevalenza per quanto riguarda i maschi ma in quella successiva (2,3-2,5%) per le femmine.


Con l'aumentare dell'età la prevalenza aumenta considerevolmente: nella fascia d'età tra i 65-74 anni è infatti 2,5 M- 3,7 F mentre per gli ultra 85 abbiamo 11,8 M - 15,4 F%.


Il 34% assume antipsicotici (atipici e non) in Italia mentre in Sardegna il 44%, la fascia d'età che fa maggior uso di farmaci per le demenze è quella intermedia (75-84) mentre gli ultra 85 assumono più antipsicotici delle altre fasce d'età (38,6%).
I dati sull'utilizzo degli antipsicotici, considerando le pesanti controindicazioni che hanno sono preoccupanti e ci fanno pensare che la popolazione e forse gli stessi medici di medicina generale non abbiano approfondito il tema.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.